AMSTRAD – PPC 640, 1988

Amstrad_PPC640

Personal computer portatile

L’Amstrad PPC 640 è un computer dalla linea inconfondibile per dimensioni, disposizione del monitor, maniglione per il trasporto e compattezza.
Il PPC 640 è basato su un microprocessore Intel 8086, con 256 KB di memoria RAM. Ha un modem interno per il collegamento alle banche dati e può essere alimentato in tre modi: rete, batterie e auto.
L’Amstrad PPC 640, in un periodo in cui i prezzi dei portatili sono certamente alti, è venduto in Italia a poco più di un milione di lire.






Microprocessore:
Intel 8086 (16 bit) a 8 MHz

RAM:
640 KB

Memoria ROM:
16 KB

Modalità grafica:
640 x 200, monocromatico, 16 colori sulla porta CGA

Porte input/output:
parallela, RS232, monitor CGA, 2 porte espansione

Memoria di massa:
1 o 2 floppy disk (3,5”) 720 KB

Alimentazione:
batterie – alimentatore esterno – accendisigari auto

Tastiera:
102 tasti

Modalità testo:
80 caratteri x 40 linee

Monitor:
LCD 6”

Colori:
bianco panna

Produzione:
dal 1988

Dimensione:
45 x 23 x 10 cm (LxPxA)

Peso:
4 kg



Laboratorio-Museo Tecnologicamente
Piazza San Francesco d'Assisi 4, 10015 Ivrea (TO)
Tel 0125.1961160 / info@museotecnologicamente.it
Crediti