Applce iMac, 1998

Apple IMAC-918

Personal computer Desktop

Il 7 maggio 1998 Apple presenta l’iMac, il primo computer dedicato al grande pubblico che ha fra i suoi obiettivi primari l’estetica. Infatti ciò differenzia l’iMac dai precedenti computer Apple non è tanto la tecnologia contenuta “all’interno” quanto “l’esterno” del computer. Il primo iMac include in un unico elemento il monitor e l’unità base, presenta linee molto morbide ed era disponibile in più colori. La stessa attenzione per l’estetica accompagna anche tutti gli accessori, che seguono lo stile dell’unità base. Altro punto focale del progetto iMac, insiema all’attenzione per l’ergonomia, è la semplicità d’uso: e proprio per questo alcuni elementi, come la porta seriale e il floppy disk vennero eliminati, poiché ritenuti non solo anacronistici, ma anche di utilizzo più complicato. Al loro posto viene introdotto lo standard USB, che consente prestazioni migliori e molti meno problemi di configurazione per l’utente.






Microprocessore:
Motorola Power PC G3 a 233 MHz

RAM:
32 MB espandibile a 128 MB

Memoria ROM:
1 MB

Modalità grafica:
1024 x 768 64000 colori

Porte input/output:
n° 2 USB,Ethernet, Modem, Audio in/out, cuffie

Memoria di massa:
1 lettore Cd-Rom

Tastiera:
108 tasti, separata

Monitor:
15″

Colori:
Bianco e Azzurro

Produzione:
dal 1998

Dimensione:
38 x 38 x 43 cm (LxPxA)



Laboratorio-Museo Tecnologicamente
Piazza San Francesco d'Assisi 4, 10015 Ivrea (TO)
Tel 0125.1961160 / info@museotecnologicamente.it
Crediti