Olivetti P 652, 1973

Olivetti P652 1

Computer desktop

Il microcomputer P652, è presentato nel 1973 come “Sistema modulare per l’elaborazione dei dati tecnici e scientifici”, un sistema che comunica con il mondo esterno; quindi che non solo elabora i dati, ma li acquisisce e li trasferisce su unità periferiche e supporti diversi. La logica utilizzata è quella della Programma 101, di cui conserva anche la cartolina magnetica per l’introduzione di programmi nella macchina.






RAM:
Linea di ritardo magnetostrittiva (1920 bit)

Azionamento:
Manuale o automatica

Tastiera:
Ridotta, zero singolo, 50 tasti, integrata nella macchina

Dispositivo di stampa:
A impatto, 30 caratteri al secondo, integrato nella macchina
Cartuccia nastro magnetico, unità a cassette con nastro magnetico, macchina per scrivere Editor 4ST 1/10, plotter, strumenti di misura digitali, nastro perforato e lettore MCR 50

Linguaggio Programazzione:
Formato da 16 “Istruzioni”: aritmetiche, trasferimento, stampa, salti condizionati e non

Capo progetto:
P.G. Perotto

Colori:
Bianco

Produzione:
dal 1973

Dimensione:
48 x 52 x 19 cm (LxPxA)

Peso:
31 kg

Design:
M. Bellini



Laboratorio-Museo Tecnologicamente
Piazza San Francesco d'Assisi 4, 10015 Ivrea (TO)
Tel 0125.1961160 / info@museotecnologicamente.it
Crediti