OSBORNE 1, 1981

Osborne-I 1

Personal computer trasportabile

A. Osborne e E. Felsenstein realizzano nel 1981, prima che l’IBM presenti il suo PC, il primo personal computer trasportabile della storia con un buon successo commerciale: l’Osborne I.
Il computer, che si basa sul microprocessore Zilog Z80 ed ha una memoria RAM di 64 KB, utilizza il sistema operativo CP/M.
Il computer è venduto con un buon corredo di software (Wordstar, Supercalc, Basic).
Il guscio che racchiude l’Osborne 1, dotato di una robusta maniglia, più che un computer sembra contenere una macchina per cucire.






Microprocessore:
Zilog Z80 (8 bit) a 4 MHz

RAM:
64 KB

Memoria ROM:
4 KB

Porte input/output:
Video composito, seriale, IEE 488, tastiera

Memoria di massa:
2 floppy disk (5,25”) 256 KB

Alimentazione:
220 V

Tastiera:
69 tasti

Modalità testo:
52/128 caratteri x 24 linee

Monitor:
tubo catodico 5”, monocromatico

Colori:
beige e antracite

Produzione:
dal 1981

Dimensione:
51 x 33 x 22 cm (LxPxA)

Peso:
10,5 kg



Laboratorio-Museo Tecnologicamente
Piazza San Francesco d'Assisi 4, 10015 Ivrea (TO)
Tel 0125.1961160 / info@museotecnologicamente.it
Crediti